Circolo Stacciola

IL CIRCOLO

INDIRIZZO/NUM.CIV. Via Stacciola Villa, 79
CAP/CITTA’/PROV. 61039 San Costanzo (PU)
TELEFONO
CELLULARE
SITO INTERNET www.aclipesaro.it/stacciola
E-MAIL
PAGINA FACEBOOK
REFERENTE Stefano Goffi
TELEFONO REFERENTE
APERTURA
GIORNO DI CHIUSURA
DESCRIZIONE CIRCOLO Servizi offerti dal circolo

DOVE SIAMO

Cliccare sull’immagine per visualizzare la mappa del circolo

IL DIRETTIVO

L’attuale direttivo è composto da:
Stefano Goffi, presidente
Angelo Frattini, vice presidente

LA STORIA

CIRCOLO ACLI DI STACCIOLA

Nel suo piccolo, il circolo Acli di Stacciola, un paese nel comune di S. Costanzo, dove ancora prevale l’attività agricola ha una storia di tutto rispetto, tanto che nel passato si è imposto anche a livello provinciale.
La sua storia la si trova riassunta in una pagina dell’elegante libro “STACCIOLA ieri e oggi” edito nel 1996 a cura del Comitato Cittadino e dello stesso Circolo Acli. (leggi tutto ...)


Vale la pena riprodurlo integralmente perché, nel suo piccolo, è una storia esemplare:
“Nato alla fine degli anni quaranta, dopo la chiusura del «Dopolavoro», è oggi uno dei più vecchi circoli della provincia, ed è l’unico luogo di ritrovo del Borgo della Stacciola. Nei suoi locali, da poco ristrutturati grazie ad alcuni volontari, si trova sempre un bicchiere di buon vino e le «brustuline» che immancabilmente accompagnano la classica partita a briscola.
Ma da alcuni anni interpretando il messaggio culturale oltre che ricreativo dello statuto delle ACLI. i soci organizzano delle attività che mirano a valorizzare e a conservare l’ambiente in cui la Stacciola è immersa. A tale proposito va ricordato l’incontro denominato «Cronache dalle città verdi» che il Circolo organizzò nel 1990 e che ebbe per tema i parchi naturali e la loro integrazione in un paesaggio agricolo come quello della Stacciola. L’iniziativa comprendeva l’allestimento di una mostra fotografica, la proiezione di diapositive e filmati, l’intervento di tecnici a vario livello, e un dibattito conclusivo al quale parteciparono il presidente del consiglio regionale delle Marche, il presidente provinciale delle ACLI, il V. Direttore generale del Parco dell’Argentera (CN), il direttore dell’ufficio parchi della regione Marche, il direttore provinciale del WWF e altri. Inoltre sono stati organizzati due corsi sull’uso del computer (MS-DOS e BASIC) ai quali hanno partecipato numerosi soci; è stata istituita una piccola biblioteca ad uso degli abitanti del paese; sono state in parte finanziate le ricerche storiche riguardanti il Borgo di Stacciola.
Attualmente il Circolo conta cinquanta soci. La sua vita viene regolata da un Consiglio Direttivo composto da sette membri (eletti fra tutti i soci ogni due anni) e guidato dal presidente, che da diversi anni è Del Moro Ciro. Il consiglio stabilisce i prezzi di vendita, controlla la qualità dei prodotti venduti, mantiene i rapporti con i fornitori e, in generale, prende decisioni in merito a qualsiasi attività che si svolga all’interno del Circolo. La gestione, come in una grande famiglia, è per lo più affidata a un gruppo di soci che organizza i turni a seconda delle disponibilità di tempo di ognuno”.

da “Le ACLI nella provincia di Pesaro e Urbino
(a cura di Antonio Di Stefano e Valerio Ietto, 2003, p. 230)